fbpx
Menu
Blog / Viaggio

MAROCCO: 3 cose da fare assolutamente a Fes

SEGUICI SUI SOCIAL

FES 

Per chi viaggia, il Marocco è un must. Chi non vorrebbe perdersi nel caos della Medina? I colori, gli odori, i sapori di questa cultura vi stregheranno. Così, appena abbiamo avuto l’occasione, abbiamo acquistato un biglietto per Fes. Detto fatto, a gennaio siamo volati in Marocco. Effettivamente è un periodo inusuale per questa meta, ma noi ci siamo trovati bene e le temperature erano buone. Il nostro soggiorno è durato cinque giorni e sono stati sufficienti per esplorare Fes e dintorni

Perhé Fes? Fes è la città imperiale più antica di tutto il Marocco e il turismo non è ancora così sviluppato. Il nostro Riad (tipica casa marocchina) si trovava all’interno della vecchia Medina detta Fes el-Bali. La città si divide infatti in vecchia, nuova Medina e Ville Nouvelle. Per intenderci: nella vecchia Medina c’è solamente una strada principale costruita appena quarant’anni fa. Per il resto sono solo vicoli strettissimi  e tortuosissimi in cui ci si muove con muli, bici e motorini malandati. 

Fes | marocco | città vecchia | fez | medina
Fes vista dal nostro Riad
Booking.com
Fes | Calzature | pelle | pellami | foto

COSA FARE?

Cosa fare dunque in questo labirinto? Secondo la nostra esperienza la prima cosa da fare è assicurarsi di avere una guida turistica ufficiale. Io vi consiglio di dare un’occhiata all’affidabile Merzouga Tours. Questa vi saprà indirizzare nei posti giusti senza dover necessariamente incappare nel negozio dell’amico dove cercheranno in ogni modo di farvi comprare qualcosa. 

TIP: nel caso cedeste, contrattate il più possibile e non imbarazzatevi, perché è parte integrante della loro cultura! 

Dopodiché si può partire alla scoperta di Fes, un luogo pieno di segreti, tradizioni e fascino. Ah, dimeticavo! Fes è stata dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1983. Meglio di così?

TRE TAPPE DA NON PERDERE A FES

SUK: I MERCATI

I Suk sono il cuore di Fes. Qui il tempo si ferma. Questi mercati sono un susseguirsi continuo di colori, suoni, profumi e volti. Rimarrete affascinati dal caos più totale; sembra strano, ma è così! I suk sono vari e si suddividono in categorie: troverete di tutto e vi posso assicurare che non tornerete a casa a mani vuote.

Si parte dai prodotti locali alimentari e dunque spezie, pane, carne (agnello, pollo), pescefrutta (i datteri sono un sogno), erbe fino ad arrivare ad oggettistica di ogni tipo come pantofole, lampadari, tappeti, pelli, tessuticosmetici naturali artigianali.

Insomma, ce n’è per tutti. Noi ci siamo immersi totalmente in questo mondo ed è stato emozionante perdersi tra le meraviglie di queste viuzze.

 
 

LABORATORIO DI CERAMICHE

Altra tappa imperdibile sono i laboratori d’artigianato sparsi per Fes. Ne troverete parecchi, questo perché l’artigianato è il settore economico più importante della Medina. Questa è infatti celebre per la sua ceramica color blu cobalto, richiesta in tutto il mondo.

Noi abbiamo visitato il laboratorio Art d’Argile dove abbiamo incontrato diversi artigiani, tutti dediti a un compito diverso. 

La bellezza delle ceramiche è ammaliante ed è molto interessante vedere come un pezzo viene realizzato. Parliamo di vasi, mosaici, tajine, tazze, fontane… davvero di tutto!

HAMMAM

Tra i ricordi più belli di questo viaggio c’è l’Hammam. Che cos’è? vi chiederete voi. Un toccasana, vi dico io. In Marocco l’Hammam nasce come un rituale purificante prima della preghiera. Abbiamo deciso di provarlo e ne siamo usciti rigenerati. Ci siamo affidati agli esperti di Palais Amani. Il trattamento che abbiamo scelto si chiama DROP IN AND UNWIND: davvero super piacevole. Due signore si sono prese cura di noi accompagnandoci in questo percorso. 

In cosa consiste? Prima di tutto ci hanno cosparso di sapone nero, un antiossidante, per poi lasciarci una mezz’ora in bagno turco. Il sapone nero combinato con il vapore eliminerà le impurità. Il secondo step prevede di essere lavati con delle gettate di acqua tiepida. Ci siamo stesi poi in un lettino in marmo dove è iniziata l’esfoliazione, uno scrub su tutto il corpo fatto con un guanto. Altre sciacquate d’acqua, stavolta fredda. Arriva in un batter d’occhio l’ultima fase dell’Hammam, ovvero un massaggio viso e corpo di un’ora fatto con un olio a scelta. Il risultato è una pelle liscissima, rigenerata e purificata. Davvero un’esperienza bellissima! 

Hammam
Be’, che aspettate? Fes è un’emozione unica e il Marocco saprà come stupirvi. Lasciatevi incantare dalle sue meraviglie e non ve ne pentirete.
Booking.com

No Comments

    Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: